Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione apposita

Sei qui: Home La nostra Storia

La nostra Storia

La storia di una famiglia e della sua terra

Nel 1953 l'Ente per la colonizzazione del Delta Padano istituito dal Ministero dell'Agricoltura con DPR n. 69 del 7/2/1951, ai sensi della Legge n. 841 del 21/10/1950 sulla riforma agraria, assegna a Pescara Claudio (1928-2009) mio suocero, in base ai componenti del  suo nucleo famigliare, il fondo denominato San Luciano (con annessa casa e stalla) pari ad una superficie di ettari 05.00.00 a seminativo passando finalmente da semplice e sfruttato bracciante a coltivatore diretto. Questo fu un grande evento per l’abbattimento del latifondismo nelle campagne ferraresi in quanto il conduttore avrebbe avuto la possibilità di “ riscattare ” la proprietà dietro il pagamento di una quota annuale all’Ente il quale averbbe mantenuto il cosiddetto “ patto di riservato dominio “ per 30 anni.

cortebergamo 002casacasa 002

casa 003casa 004casa 006

cortebergamocortebergamo 001casa 001

 

Corte Bergamo Corte Bergamo

Nel corso degli anni le esigenze economiche della famiglia Pescara cambiano: l’allevamento delle vacche da latte viene abbandonato e parte del seminativo sostituito già a partire dal 1985 con impianti di frutteto delle varietà pesche percocche e pere William da industria.

Nel 1988 il figlio Gianfranco acquista dal padre, ormai in pensione, il fondo ed è con lui che inizia l’avventura della frutticoltura. La sua passione per la potatura lo porta a fare esperienze fuori provincia ed anche fuori regione toccando con mano realtà e tradizioni diverse dalla propria, durante l’affiancamento dei “ vecchi maestri potatori ferraresi ” nel periodo invernale carpendo i loro segreti ed adattandoli ai nuovi impianti e alle nuove tecniche di produzione nella propria azienda. Ricordiamoci: di nuovo non c’è nulla.

 

Dal nostro incontro, avvenuto nel 1998, parte il progetto di ammodernamento dell’azienda: estirpo e reimpianti di varietà più remunerative ma soprattutto nell’abbattimento dei costi investendo sugli impianti di reti antigrandine e di irrigazione ad ala gocciolante per il risparmio idrico e di carburante.

 

Nel 2006 anno in cui rilevo l’azienda, intraprendo un cammino nel rispetto dell’ambiente e della salute dell’uomo aderendo al Reg. CEE 1257/99 Asse 2 Misura 214 Azione 1: Lotta Integrata che permetterà di vendere la produzione aziendale anche ai mercati europei i quali richiedono alti valori di qualità in fatto di residui di pesticidi ( precisamente quattro come da regolamento comunitario) a salvaguardia della salute; adesione al regolamento 1257/99  Asse 2: ripristino e /o conservazione di spazi naturali e seminaturali con sottrazione di ha 0.80.00 di superficie coltivabile aziendale per creare spazi per la salvaguardia della fauna avicola e terrestre con creazione di un laghetto e boschetto costituito interamente da piante autoctone.

 

Per il risparmio energetico l’azienda installa sui tetti dei magazzini un impianto fotovoltaico che alimenta la pompa elettrica che a sua volta fa funzionare la stazione filtrante per l’irrigazione ad ala gocciolante che copre una superficie totale di ha 09.00.00 di frutteto a media intensità per un uso responsabile dell’acqua.

 

Nel 2010 acquisto il Fondo denominato CORTE BERGAMO: finalmente realizziamo  il PUNTO VENDITA  in una posizione strategica di passaggio stradale: la provinciale 60 (collega Ferrara alla strada  statale Romea)  e il prestigioso itinerario eno-gastronomico “La Via delle Corti Estensi”.

 

Finalmente il consumatore può acquistare un prodotto nel rispetto della salute perché eticamente lo garantiamo ma soprattutto può apprezzare quelle caratteristiche organolettiche che derivano dalla maturazione del frutto sulla pianta che MAI troverà in quelli acquistati al supermercato ad un prezzo equo vale a dire a kilometro 0.

 

Sonia Turra

Partner

Sei qui: Home La nostra Storia